Powerline: cosa è e come può potenziare la tua rete

In Mondo Net-Store di seo

Uno dei maggiori inconvenienti delle reti Wi-Fi è la portata del segnale, che tende a ridursi notevolmente quando incontra parecchie pareti prima di giungere a destinazione. Per superare questo limite, esistono diverse tecnologie per estendere il segnale Wi-Fi, tra cui quella delle Powerline.

Questi dispositivi riescono a superare i limiti del Wi-Fi riuscendo a trasmettere agilmente grandi quantità di dati senza ingenti modifiche all’impianto di rete domestico. Questo è possibile sfruttando la rete elettrica, che diventa il veicolo attraverso il quale far viaggiare internet dal router ai dispositivi più distanti.

Molto utili per muoversi non solo tra una stanza e l’altra ma anche da un piano all’altro, i powerline risultano molto più efficienti dei range extender e la loro efficienza è strettamente legata alla qualità della rete elettrica di cui si dispone. Scopriamo insieme come funzionano e quali vantaggi offrono.

Powerline Wi-Fi: come funzionano?

Il concetto alla base dei powerline è molto simile a quello dei range extender classici: questi acquisiscono il segnale del modem e lo ritrasmettono ampliandone la portata. Tramite questo “rimbalzo”, la rete Wi-Fi risulta nettamente più potente anche ad ampie distanze dal modem. I powerline si basano sullo stesso meccanismo ma non acquisiscono il segnale dalla rete Wi-Fi: si servono della rete elettrica di casa.

Il funzionamento del powerline si basa su due dispositivi:

  • Il trasmettitore – collocato vicino al router, si collega a questo tramite cavo ethernet e porta il segnale alla rete elettrica;
  • Il ricevente – installato dove si desidera portare il segnale, riceve la connessione dal trasmettitore e lo porta ai dispositivi tramite una porta ethernet o creando una nuova rete Wi-Fi locale.

Quindi, il funzionamento dell’intero sistema si basa sul trasmettitore, che potrà inviare il segnale a uno o più riceventi piazzati all’interno dell’abitazione. Sarà la qualità della rete elettrica a determinare l’efficacia del powerline.

Come installare un Powerline

L’installazione è un’operazione molto semplice e non richiede grosse competenze di networking per portarla a termine con successo. Bisogna prima di tutto individuare una presa di corrente a ridosso del router e assicurarsi che ci sia abbastanza spazio per collegare il trasmettitore: i powerline risultano decisamente ingombranti e spesso occupano tutta la presa, anche se ha più moduli.

Una volta collegato il trasmettitore al modem, servendosi di un cavo di rete, bisognerà fissare i riceventi in prese “tattiche” dislocate nei punti critici in cui la copertura del router risulta insufficiente. La configurazione avviene in automatico per la maggior parte dei modelli, altri richiedono la pressione di un pulsante di ricerca sia sul trasmettitore, sia sul ricevente.

Powerline: le caratteristiche da tenere in considerazione

Sul mercato sono disponibili diversi kit di powerline, con prezzi che partono dai 50€ circa fino a superare anche i 200€ per i modelli più avanzati e dotati di un maggior numero di riceventi. Prima di scegliere un powerline dovrai tenere conto di alcune caratteristiche fondamentali:

  • Ethernet o wireless – il ricevente può portare trasmettere la rete tramite una porta ethernet ma diversi modelli dotano anche un access point Wi-Fi. Questo diventa molto utile quando si ha intenzione di connettere più dispositivi come notebook e smartphone;
  • Velocità trasmissione dati – sulle confezioni viene riportata chiaramente la banda supportata dal kit di powerline, questa indica la velocità col quale vengono trasmessi i dati da router e dispositivi. Prima di scegliere un powerline da 1200 Mbps assicurati che i tuoi dispositivi possano raggiungere questa velocità, in caso contrario puoi optare per un modello meno costoso;
  • Con o senza presa passante – il powerline può occupare totalmente una presa di corrente impendendoti di utilizzarla per altri dispositivi. Diversi modelli sono dotati di presa passante, che ti permetterà di utilizzare la spina anche col powerline collegato;
  • Compatibilità con altri marchi – quando acquisti un kit, in seguito potresti avere necessità di espandere la rete integrando altri riceventi. Prima di acquistare il tuo primo kit, assicurati che questo offra una buona compatibilità con la maggior parte dei brand in commercio.

Vuoi ampliare la portata del tuo modem ma non sai come fare? Contattaci e ti aiuteremo a scegliere la soluzione più adatta alle tue esigenze!

Condividi su:

Contattaci

Se non hai trovato ciò che cercavi, o hai bisogno di altre informazioni, non esitare a contattarci.